Nomad

Nomad BadgeNomad 

  • Squadra Assalitore
  • RuoloTrappole, Controllo delle folle, Anti-pattuglia
    • Armatura 
    • Velocità 

Abilità uniche e stile di gioco

L'accessorio personalizzato del fucile di Nomad le consente di lanciare granate repulsive Pugno d'aria. Queste possono esplodere a mezz'aria in prossimità di un nemico o possono aderire a una superficie e detonare in seguito, quando un nemico è nel raggio d'azione. Nomad scende in campo con quattro granate Pugno d'aria. Questi dispositivi di respingimento non sono letali, ma disorientano i bersagli colpiti.

Dotazione

Arma primaria

-

Arma secondaria

-

Gadget

-

Trailer operatore

Biografia

  • NOME: Sanaa El Maktoub
  • DATA DI NASCITA: 27 luglio - (39 anni)
  • LUOGO DI NASCITA: Marrakesh, Marocco
"Me lo sentivo nel sangue, che dovevo viaggiare. Ora che l'ho fatto, so di non aver viaggiato abbastanza."

Background
Cresciuta in una facoltosa famiglia marocchina, Sanaa El Maktoub ha viaggiato molto, da giovane, visitando Europa e Africa del nord, sognando di esplorare le regioni più remote. Si è arruolata nell'esercito all'età di 19 anni, per poi entrare nel Groupe d'Intérvention de La Gendarmerie Royale (GIGR) dopo il diploma alla leggendaria Fortezza. Ha servito in 4 missioni con il battaglione della fanteria montana, partecipando a esercitazioni Flintock e missioni congiunte con i partner della Trans-Saharan Counterterrorism Initiative. È diventata l'esperta delle operazioni ambientali della sua unità.

Tra una missione e l'altra affronta spedizioni solitarie. El Maktoub è tra i pochi esploratori in grado di attraversare il Sahara, scalare le Alpi, sopravvivere alle foreste pluviali asiatiche, marciare sul circolo polare artico... per poi tornare in perfetta forma alla sua unità. Con il sole con la pioggia, dal polo ai deserti, lei è in grado di resistere a tutto. Attenta e piena di risorse, è un'esperta di sopravvivenza che disegna i suoi viaggi sul suo quaderno.

RAPPORTO PSICOLOGICO
La specialista Sanaa El Maktoub è sempre in movimento, e non a caso il suo nome in codice è "Nomad". Sta ferma solo quando disegna sul suo quaderno, nonostante quello che le è successo alle dita. [...] Credo che la sua educazione privilegiata le abbia instillato un bisogno di avere successo, spingendola verso montagne e terreni mai affrontati dai suoi genitori. È stata probabilmente accusata di essere debole, durante l'infanzia, e per questo ha fatto di tutto per dimostrare il contrario. Il risultato è un'esperta di caratura mondiale nella sopravvivenza in ambienti estremi. [...]

La specialista El Maktoub ha una resistenza senza pari agli elementi, che l'ha resa famosa in tutti gli ambiti militari. La prima volta che ho letto il suo nome fu proprio su un documento di ricerca sulle valutazioni della preparazione atletica dell'esercito. [...]

È evidente perché la sua presenza fosse inestimabile per i GIGR. Lei sostiene che tutti, con l'esperienza, possano sviluppare le sue doti di sopravvivenza, ma lo fa per modestia. Vantarsi va contro i suoi principi, e credo che quando parla dei suoi successi tenda a sminuirli. Di certo non fa le cose nel modo più facile... disegna invece di scattare fotografie. A dirla tutta, provo una certa invidia per il suo spirito. [...]

La sua carriera militare è partita dalla Fortezza, dove si è addestrata duramente con lo specialista Jalal El Fassi. Sarebbe interessante vederli lavorare insieme di nuovo, in circostanze diverse. [...]

Durante le sue spedizioni, ha incontrato varie culture separate dalla società, come i Maasai in Kenia e i Nenet in Siberia. Per questo ha sviluppato autonomamente delle grandi doti di diplomazia culturale. I Rainbow Six reclutano specialisti da tutto il mondo, ma credo che nessuno abbia visto così tanto mondo come lei. Ciò nonostante, vuole comunque diventare la prima donna ad attraversare l'Antartico a piedi, in solitaria. Non ho dubbi sul fatto che lo possa fare, ma mi auguro che non perda l'uso di altri arti. Temo quasi che consideri alcune ferite come una medaglia, una prova che non è una ricca ragazzina viziata.

Diario di viaggio di Nomad

Sanaa "Nomad" El Maktoub è tra i pochi esploratori in grado di attraversare il Sahara, farsi largo attraverso le foreste pluviali asiatiche, marciare lungo il Circolo Polare Artico... e tornare alla sua unità in perfetta forma operativa. Acuta osservatrice e piena di risorse, è un'esperta in tecniche di sopravvivenza che ama disegnare i suoi viaggi sul suo taccuino.

Cosplay Guide

Diventa vento e soffia la vita in Nomad con la guida ufficiale Cosplay Nomad! La guida Cosplay Operatore include una riproduzione a 360° del modello Operatore Nomad, primi piani dettagliati delle sue uniformi, oggetti, pistole e accessori, nonché motivi e schemi colore originali.

Scarica la guida